Provincia autonoma di Trento

Premiati le ragazze e i ragazzi del Liceo Galileo Galilei, vincitori della II^ edizione di The#FossilSeaChallenge

In Sala Rosa - Palazzo della Regione con il vicepresidente Tonina e il presidente della giuria Cocco
Un gruppo di ragazze e ragazzi - studenti del Liceo scientifico Galileo Galilei di Trento - hanno vinto la II° edizione del concorso The#FossilSeaChallenge, il cui tema era "le Dolomiti e il loro rapporto con il fuoco". Sono stati premiati dal vicepresidente della Fondazione Dolomiti UNESCO Mario Tonina e dal presidente della giuria Saverio Cocco (geologo, già dirigente del servizio geologico provinciale). Gli studenti accompagnati nel progetto dai professori Nicola Zuin, Marco Visintainer, Luca Pederiva, hanno interpretato il concorso producendo un libretto/guida di oltre 40 pagine indagando diversi aspetti del paesaggio dolomitico. "A voi il mio orgoglio, quella della Fondazione Dolomiti UNESCO e della giunta provinciale per il bel lavoro fatto", così l'assessore all'ambiente Tonina

E' un fine settimana, per tutto il gruppo, in un rifugio delle Dolomiti bellunesi, il premio più consistente accompagnato anche da materiale informativo della Fondazione Dolomiti UNESCO e di un ingresso gratuito al MUSE per tutte le ragazze e i ragazzi.

Il percorso di studio è avvenuto sia sui banchi di scuola, sia in Val Duron e nel Rifugio Alpe di Tires, poco sopra la Val Duron, ai piedi Denti di Terra Rossa, Gruppo del Catinaccio, Parco naturale dello Sciliar. Molto entusiasmo da parte dei ragazzi nel raccontare, supportati da immagini la loro esperienza, quanto hanno realizzato. Molti gli aspetti trattati dal libro/guida realizzato dai ragazzi con competenza: a partire da quello geologico, botanico, geografico etc.

Il gruppo ha ricevuto i complimenti della dirigente del Liceo scientifico Galileo Galilei, Tiziana Gulli, un sincero ringraziamento da parte di Mario Tonina nelle vesti sia di vicepresidente della Fondazione Dolomiti, sia di assessore all'ambiente della Provincia autonoma. Al ringraziamento si è aggiunto quello del presidente della giuria Saverio Cocco che ha lodato il lavoro fatto, soprattutto dal punto di vista scientifico. Il vicepresidente Tonina nel suo discorso ha invitato i giovani a "considerare l'ambiente come prioritario per il futuro del Trentino" e li ha sollecitati a cogliere, nel loro futuro, "tutte le opportunità per mantenere l'equilibrio fra città e valli, elemento distintivo del nostro territorio."

Foto e Immagini a cura dell'Ufficio Stampa

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Preferenzecookies